New Technology

Upmosphere, un viaggio nello spazio per i nostri ricordi più cari

Foto, targhette, oggetti legati a un ricordo speciale. In cielo, come stelle, fluttuanti e poi cadenti, per un viaggio unico nello spazio a oltre 500 chilometri dalla Terra. Upmosphere è la startup italiana che consente di spedire in orbita scatole con ricordi, all’interno di satelliti in partenza con Space-X o i Soyuz russi.

Corriere orbitale

Upmosphere si presenta come una sorta di corriere orbitale: in collaborazione con la società italiana di logistica spaziale D-Orbit, la startup è in grado di recapitare le Upbox contenenti l’oggetto scelto, all’interno dei satelliti che verranno portati a oltre 500 km dalla Terra.

Sarà possibile imbarcare qualsiasi oggetto inerte che abbia un peso a partire dai 20 grammi: foto, gioielli, ma non solo. La società Ris – acronimo di “Rest in Space” – da cui è nata la startup Upmosphere, aveva in effetti pensato inizialmente alla possibilità di un ultimo viaggio speciale per le ceneri dei cari estinti, salvo poi estendere la possibilità di imbarco a qualsiasi tipo di oggetto compatibile con il particolare viaggio.

Come funziona

Una volta scelto l’oggetto da imbarcare, i clienti possono preparare l’imballaggio seguendo le istruzioni contenute nel kit e personalizzare l’Upbox con parole o immagini incise. A quel punto consegneranno il tutto al personale di D-Orbit, che porterà la box nel Paese di lancio e la inserirà nel satellite. La scatola resterà in orbita per circa 5 anni, viaggiando a una velocità di 28.000 km/h a una distanza dalla Terra compresa tra i 500 e gli 800 km.

In comunicazione per tutto il tempo

Una app dedicata permetterà di tracciare quotidianamente i movimenti della scatola, registrando in tempo reale il posizionamento del satellite. E’ possibile anche impostare messaggi personalizzati per avvisi relativi al passaggio del satellite e alla sua posizione: qualcosa come “guarda in su, sono proprio sopra di te”.

I prezzi

Con Upmosphere è possibile imbarcare oggetti con un peso che va dai 20 grammi fino a diversi chili, a seconda di quanto il satellite può trasportare. I prezzi partono da 10.000 euro (Iva esclusa) per oggetti di 20 grammi. Per oggetti più pesanti le trattative si fanno riservate. Nella spesa, in ogni caso, sono incluse le verifiche sull’oggetto, la consegna a D-Orbit, l’imballaggio all’interno della scatola, il suo trasferimento all’interno del satellite fino alla zona di lancio, l’imbarco sul vettore che viene spedito nello spazio, il rilascio del razzo, e tutte le riprese di queste fasi, visibili attraverso l’app.

Continua

Barbara Tangari

Iscritta all’Albo speciale degli Avvocati abilitati innanzi alle giurisdizioni superiori. Il suo obiettivo è guidare e consigliare i propri clienti, per riporre al sicuro le proprie idee di business che potranno un giorno diventare idee di capitali.
Potrebbe interessarti anche...
Close
Back to top button
Non sei ancora iscritto alla newsletter di Starthink Magazine?
Iscriviti per ricevere le ultime novità!
Non sei ancora iscritto alla newsletter di Starthink Magazine?
Iscriviti per ricevere le ultime novità!