Freetime

The Adventures of Alice, esperienza magica nel Paese delle Meraviglie

“Non credere mai di essere altro che ciò che potrebbe sembrare ad altri che ciò che eri o avresti potuto essere non fosse altro che ciò che sei stata che sarebbe sembrato loro essere altro.”

stragattoUn modo diverso per interagire con una divertente e quantomai strana rivisitazione della celebre favola dell’inglese Lewis Carroll: “Alice Nel Paese Delle Meraviglie”.

“The Adventures of Alice”Non al cinema, non a teatro ma uno show multimediale interamente costruito nell’ex Caserma “Guido Reni”, ora “Guido Reni District” di Roma.

Per il debutto della retrospettiva, la parte esterna della vecchia area militare si è trasformata in un vero e proprio villaggio che farà da apripista al mondo della piccola Alice e dei suoi strani amici di viaggio.

Dall’8 dicembre fino al 19 marzo 2017, assisteremo ad una vera e propria stravagante esperienza firmata da Ninetynine e GRANDE Exhibitions; un percorso multimediale per tutta la famiglia che riprende i disegni originali di John Tenniel.

Lo show è diviso in sei aree narrative ed espositive, che letteralmente coinvolgeranno i visitatori, catapultandoli nella tana del coniglio e facendoli diventare protagonisti di questo spettacolo a tempo.

Ad accogliere gli spettatori in biglietteria un cast di attori in maschera che li introdurrà in questa show experience. Si tratta di una mostra adattata e studiata per soddisfare ogni tipo di esigenza familiare. Infatti, adulti e bambini avranno la possibilità di godersi con estrema calma il percorso espositivo e diventare i protagonisti della favola per 90 minuti, interagendo con gli attori, soffermandosi nella wonderland play zone, sbirciando da un enorme buco della serratura, ammirando la retrospettiva per conoscere meglio Lewis Carroll e curiosando nella tana del coniglio circondati di luci, suoni e colori.

Tecnologie multimediali

Lo show è sviluppato sull’innovativa tecnologia video “SENSORY4″: un sistema multimediale unico, sviluppato da GRANDE Exhibitions, che armonizza motion graphic multicanale, suono surround di qualità cinematografica, con oltre 40 proiettori ad alta definizione per fornire immagini dettagliate e particolari in primo piano.

Bruce Peterson, owner & managing director Grande Exhibitions commenta lo show: “E’ qualcosa di mai visto prima, abbiamo ridefinito l’arte del racconto. Con Van Gogh abbiamo ridefinito l’arte e il modo di vivere l’arte, ora vogliamo fare lo stesso con la bellissima storia di Alice nel paese delle meraviglie. E’ uno show davvero tecnologico, volevamo far rivivere la storia e fare in modo che i bambini e le loro famiglie si sentissero davvero immersi nella favola, è incredibile”.

Continua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche...
Close
Back to top button
Non sei ancora iscritto alla newsletter di Starthink Magazine?
Iscriviti per ricevere le ultime novità!
Non sei ancora iscritto alla newsletter di Starthink Magazine?
Iscriviti per ricevere le ultime novità!